All hail the Softail

Acclamate tutti la Softail

La piattaforma Softail® è una delle più iconiche e popolari dell’intera gamma Harley-Davidson®. Look leggendari, tecnologia nascosta e reputazione da dura...Softail® è tutto questo. Diamo un’occhiata a come la piattaforma si sia costantemente evoluta nel corso dei suoi 35 anni di storia, e incontriamo alcuni nuovi possessori degli ultimi modelli

La famiglia Softail® oggi rimane una delle linee più iconiche delle motociclette Harley-Davidson®. Scelte di stile che attingono alla lunga storia di Harley-Davidson: il look “hardtail”, design a ferro di cavallo del serbatoio dell’olio e styling pulito hanno reso la Softail un classico indiscusso del design. Tuttavia, lo sviluppo costante e i progressi tecnologici hanno mantenuto la gamma interessante e contemporanea tanto quanto la prima volta in cui è stata introdotta 35 anni fa.

Gli esordi
La famiglia Softail nacque nei primi anni Ottanta, quando Harley-Davidson acquisì il prototipo di una motocicletta da un ingegnere progettista di nome Bill Davis, che aveva effettuato degli esperimenti con degli ammortizzatori posteriori nascosti su un telaio Big Twin. Davis, lavorando insieme agli ingegneri Harley-Davidson, perfezionò il progetto con il modello FXST Softail del 1984. Il telaio si presentava con uno stile pulito, una sella bassa e il classico look “hardtail” del passato, ma con il comfort e la manovrabilità offerti da sospensioni complete posteriori attraverso ammortizzatori orizzontali a gas sotto i tubi inferiori del telaio (Harley-Davidson scelse di tenere il design alternativo di Davis, che sostituì gli ammortizzatori sotto la trasmissione). Ad arricchire il vecchio look fu il classico serbatoio dell’olio a ferro di cavallo introdotto per la prima volta nel Knucklehead del 1936, e che ancora oggi costituisce un elemento del design Softail.

Il primo FLST Heritage® Softail del 1986, presente ancora oggi nella linea, ridiede vita al look classico degli anni Cinquanta con l’avantreno in stile “Hydra-Glide”. Successivamente, nel 1988, lo stile retrò fu ulteriormente enfatizzato nel FXSTS Springer® Softail, completo di avantreno “springer”: eleganti forcelle anteriori con molle a vista, e cromature lucide che completavano alla perfezione il look pulito della Softail. 

Star del grande schermo
Nel Model Year 1990, era nata un’autentica icona: la FLSTF Fat Boy®, progettata da Willie G. Davidson dopo aver ascoltato le opinioni dei motociclisti alla Daytona Bike Week. L’intento era un aspetto vintage unito a un tema minimalista, e la Fat Boy ne aveva in abbondanza. Il primo modello dell’anno presentava un suggestivo schema cromatico argento monotono, ruote a disco e un look imponente, o “grosso”, e sarebbe diventato famoso per la sua comparsa nel film Terminator 2: Il giorno del giudizio del 1991.

Il tema retrò proseguì con il modello FLSTS Heritage® Springer del 1997, che risplendeva con forcelle springer, borse laterali classiche, gomme bianche ai lati e fanale posteriore “tombstone“. Poi nel 2000 arrivò la FXSTD Softail Deuce™, probabilmente la più favolosa delle factory custom Softail, con serbatoio "allungato" e pannello centrale del serbatoio della benzina, eleganti forcelle anteriori cromate e il nuovo motore Twin Cam 88B™. 

I modelli “Rocker” dell’anno 2008 furono davvero innovativi: il parafango posteriore era attaccato al forcellone, conferendo un aspetto custom ribassato. Nello stesso anno, la Cross Bones® presentò una verniciatura a effetto denim, decorazioni pinstriping, forcella anteriore springer e un look total black che richiamavano le motociclette “bobber” del dopoguerra. Una Cross Bones modificata è apparsa nel 2011 nel film Capitan America: Il primo vendicatore.

Reinvenzione radicale
Nel 2012 si è unita alla famiglia la Softail Slim® con il suo stile retrò, e successivamente nel 2017 è stato lanciato il telaio Softail completamente ridisegnato, con un singolo ammortizzatore posteriore rinnovato montato sotto il sedile e una nuova struttura del forcellone. Ciò ha reso le nuove Softail significativamente più leggere e rigide rispetto alla piattaforma della generazione precedente. L’anno seguente, il motore Twin Cam è stato sostituito dal nuovo motore Milwaukee-Eight® nelle varianti da 107 e 114 pollici cubici, conferendo una potenza significativamente maggiore. Infine, la piattaforma Softail ha raggiunto il pacchetto completo: la potenza pura del Milwaukee-Eight contenuta in un telaio completamente nuovo, il tutto coronato dallo stile inimitabile che da sempre fa parte del DNA Softail.

La Softail è diventata una delle piattaforme di maggior successo mai realizzate dalla Motor Company, e una di quelle che continua ad esprimere l’aspetto e l’essenza del marchio Harley-Davidson® a una nuova generazione di motociclisti. 

Oggi, nel 2019, la gamma Softail è sufficientemente ampia da includere modelli per tutti i gusti e per tutti gli stili di guida, dal minimalismo essenziale del modello Street Bob® allo stile chopper muscoloso e moderno del Breakout®. Un brindisi alla salute di altri 35 anni di stile e prestazioni Softail®!

Incontriamo alcuni proprietari della piattaforma attuale e scopriamo cosa li ha attirati verso questa gamma iconica...